PROTETTORATO di FAIREYARDH

 



I miti delle Fate si perdono nella notte dei tempi, ma vengono tramandati in racconti, canzoni e bassorilievi scolpiti sulla colonna della Luna, là dove sorge la comunità di Faireyardh, il leggendario “Cerchio delle Fate”. Il mito più importante è quello che racconta del lungo viaggio che condusse in queste terre le Signore delle Fate, le sorelle Aluna e Eyrinn. Si dice che le due sorelle siano state condotte in queste terre viaggiando attraverso i sogni, e che attraverso i sogni abbiano ricevuto dalla Luna i segreti della magia fatata.
Le due sorelle si separarono per infondere il loro incantesimo sulle terre chiamate oggi Cerchio dell’Est (governato da Eyrinn) e Cerchio dell’Ovest (la cui signora è Aluna).
Il Cerchio dell’Ovest, chiamato più comunemente Cerchio delle Fate, sorge al centro della foresta di Lankshea. Soltanto molti secoli dopo, attirati dalla magia benefica del Cerchio, giunsero in queste terre gli elfi, e la casata dei Seleidi fondatori del Regno noto come Valle dei Sogni.
L’alleanza stretta dal primo dei Seleidi con la Signora delle Fate è viva ancora oggi, ed è destinata a durare fino alla fine dei tempi. Le terre sotto la giurisdizione delle fate partecipano al governo del Regno inviando un loro Portavoce nel Consiglio della Corona. Le diverse comunità di Faireyardh sono distribuite in maniera abbastanza uniforme nella foresta.
Gli elfi Felestyr hanno un villaggio a sudovest della foresta, mentre a Sudest ci sono gli Ent, a Sud gli Hobbit e a Nord i Centauri. Le Fate e i Folletti sono per lo più nel Cerchio, esattamente al centro della Foresta.
I mercanti che provengono dalle varie zone del regno si raccolgono nella città di Kelkinny, il più grande centro della zona oggi e la “capitale della cultura” del Regno, con 10000 abitanti, oppure al mercato a cielo aperto di Slaigo, una vasta tendopoli ai margini settentrionali della foresta.