CONTEA di SYRENTON

 


La Contea di Syrenton, terra di nessuno, era il luogo ideale per il Popolo delle Sirene che usciva da una guerra quasi estinto. Pochi esemplari riuscirono a prendere possesso del golfo protetti non solo dagli ostacoli naturali ma anche dai mostri marini e dalla magia naturale e divina della terra, del cielo e dell’aria. Tale magia, maggiormente concentrata nel Bosco Sacro con il suo spirito Kimba della Foresta, fu trasfigurata nella pietra del Mare, il "Lia Fail", l'amuleto che per diritto di nascita porta il depositario della saggezza arcaica del Golfo, il Custode. Anni dopo cominciarono ad arrivare i primi umani, furono questi perseguitati nelle loro terre per la fede, i propri culti e per sfuggire alle persecuzioni si inoltrarono al di là della catena montuosa di Erevos fino in riva al mare dove crearono una comunità di uomini semplici, poveri, credenti nei propri dei. Questi uomini, separati dal mondo, si abituarono a contare solo sulle proprie forze. Una cultura di stampo agreste, paragonabile a quella di un villaggio di contadini, con ritmi quotidiani scanditi dalle, attività agricole e pescatrici e la famosa produzione artigianale di ceramiche. Il Golfo della Sirena vanta una tradizione di ospitalità eccezionale in tutti i tempi, in questa terra della libertà non fu mai negato il diritto di asilo e l'aiuto ai perseguitati qualunque fossero le loro condizioni e le loro idee. Dopo l'adesione del Golfo nel regno della Valle dei Sogni, Tir Mermaid continua a vivere fedele alle antiche tradizioni e sempre più sensibile alle istanze di libertà. Il Golfo della Sirena è una regione semi selvaggia che nel passaggio dei secoli, grazie alla sua posizione lontana dalla Torre delle Ore, alla catena montuosa impervia e alla presenza dei mostri marini conservò il suo status primitivo con moltitudine di animali (unicorni, pegasi,) e piante estinti alle altre regioni della Valle dei Sogni. Con il suo clima temperato, è una specie di paradiso perduto dove le migliori famiglie valligiane hanno delle ville lussuose sparse in tutta la pianura di Ziemia. La Conta di Syrenton presenta chilometri di spiagge ininterrotte con acque turchesi e sabbia bianca, tutte scarsamente frequentate in cui la vegetazione è rimasta incontaminata. La costa di Syrenton nella vicinanza del Faro è caratterizzata da acque calme e finissima sabbia dorata, mentre dal Palazzo del Patto (Residenza Estiva di Sua Maestà Linnea Selede Isilva) fino al Promontorio di Tèras è circondata da una rigogliosa vegetazione perlopiù composta da palme e mandorli selvatici. Il mare è ricco, di pesci e coralli; anche se ci si immerge con grande cautela per non destare l’animosità dei mostri marini, custodi delle Sirene. Nelle sue acque sono inabissate navi di grandi dimensioni che è possibile scorgere ancora oggi.

                  Sito della Contea di Syrenton